Arriva l’edicola digitale: il giornale si pagherà con lo smartphone

0
927

Sta per nascere l’edicola del futuro. E’ stata firmata negli scorsi giorni un’intesa tra Snag Milano e Tinaba, un’applicazione che permette di trasferire denaro ed effettuare pagamenti senza costi di commissione. L’accordo apre le porte ad una nuova modalità di acquisto del quotidiano: basterà un semplice click sullo smartphone per concludere le trattative tra clienti ed edicolanti. Entro fine marzo venti edicole di Milano saranno affiliate al progetto, presso il City Life Shopping District. Le parti hanno espresso grande soddisfazione per la realizzazione dell’intesa. Nicola Giorgi, managing director di Tinaba, ha affermato che l’iniziativa sarà utile per conoscere le esigenze degli edicolanti e mettere questi ultimi in sintonia con le abitudini di consumo dei clienti. Analogamente il presidente di Snag Milano, Alessandro Rosa, considera quello con Tinaba un accordo importante per avvicinare gli edicolanti ai sistemi di pagamento digitali e ritiene che l’importanza del rapporto cliente-edicolante sarà fondamentale per la buona riuscita del progetto. Per Matteo Arpe, fondatore di Tinaba, la digitalizzazione dei pagamenti può essere un raccordo tra i giovani e l’informazione di qualità.
La scelta di Snag sembra essere giustificata dalle statistiche relative ai pagamenti digitali. Una recente indagine del Politecnico di Milano ha certificato che nell’ultimo anno gli acquisti tramite smartphone sono cresciuti del 65%, per un totale di 5,8 miliardi spesi con tale modalità. Le transazioni nei negozi con cellulare sono in netta crescita rispetto al 2016 (si è passati da 10 a 70 milioni). In generale i pagamenti senza contatti sono cresciuti del 150%. Tinaba assicura la maggiore funzionalità per ciò che riguarda i micropagamenti dei quotidiani. Il trasferimento di piccole quantità di denaro in forma telematica dal portafoglio del cliente a quello dell’edicolante avverrà all’insegna della celerità, della sicurezza e della praticità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome