Costante (Fnsi): “Il vero bavaglio è il precariato”

0
355
Alessandra Costante

Il problema è il precariato: parole e musica di Alessandra Costante, segretaria generale della Fnsi, che è intervenuta all’assemblea dell’associazione Articolo 21 che si è svolta nella sede del sindacato nella giornata di ieri. Secondo Costante: “La nostra democrazia vive un momento difficile. Un momento in cui a soffrire sono tanti articoli della nostra Costituzione: l’articolo 21, il 3 il 36, l’articolo 11, lo stesso articolo 1. È soprattutto questo che va difeso, perché il lavoro è anche partecipazione dei cittadini alla vita sociale e, per i giornalisti, è anche diritto a quelle tutele e quelle garanzie che consentono a un cronista di essere libero”.

La segretaria generale della Fnsi Costante ha aggiunto: “Il precariato è il più grande bavaglio all’informazione. Un giornalista precario è più debole, sotto scacco di ricatti, querele e ritorsioni. C’è il problema del lavoro regolare che manca, il problema dei compensi che non sono equi né dignitosi, i problemi delle concentrazioni editoriali, del conflitto di interessi, delle azioni legali bavaglio: un quadro drammatico. Per cambiarlo occorre l’impegno di tutti per ottenere una cornice di regole nuove, adeguate ad affrontare le sfide che l’informazione ha di fronte”.

All’assemblea è intervenuto anche il nuovo presidente della Fnsi, Vittorio Di Trapani che ha ringraziato “le donne e gli uomini che da tanti anni danno vita a questa associazione”. E quindi ha dichiarato: “Non un’associazione di giornalisti ma una comunità che ha saputo tenere insieme le storie diverse di tutti coloro che credono in alcuni valori fondamentali che uniscono queste persone e le loro battaglie. Sono felice di ospitare iniziative come questa con chi si ritrova intorno ai valori della cultura, della conoscenza e della Costituzione. Questa è casa vostra”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome