Concessione di contributi per l’acquisto dei p.c. da parte di collaboratori

0
395

Al via il contributo di 200 euro per l’acquisto, entro il 31 dicembre 2007, di un personal computer, a favore dei collaboratori coordinati e continuativi, compresi i lavoratori a progetto. È stato infatti pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 18 giugno scorso il decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze dell’8 Giugno 2007 recante “Criteri e modalità per la concessione di contributi per l’acquisto dei PC da parte di collaboratori coordinati e continuativi e di collaboratori a progetto, in attuazione dell’articolo 1, comma 298, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007)” Il fondo complessivo, messo a disposizione dal Ministero, ammonta a 10 milioni di euro per l’intero anno 2007. Possono accedere al contributo i cittadini italiani residenti in Italia ed iscritti a ll’Anagrafe tributaria di età non superiore ai venticinque anni compiuti nel corso dell’anno 2007, che risultano titolari di un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, o di un contratto di lavoro a progetto. I beneficiari devono esibire al rivenditore il proprio tesserino di codice fiscale o la tessera sanitaria rilasciata dall’Agenzia delle entrate, nonchè la carta di identità o altro valido documento di riconoscimento. I rivenditori informatici, invece, potranno aderire all’iniziativa iscrivendosi in un sito internet creato ad hoc all’interno del portale www.tesoro.it, fornendo i propri estremi di identificazione (nome e indirizzo dell’esercizio commerciale, numero di partita Iva, iscrizione alla Camera di commercio).
Il contributo viene corrisposto mediante una riduzione dell’importo di 200 euro, dal prezzo complessivo di acquisto del PC, IVA inclusa, al netto di ogni eventuale sconto commerciale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome