Circolare n. 31 del 04/12/2019 – Regione Campania: approvate le linee guida per i contributi in materia di informazione e comunicazione

0
230

La presente circolare assume rilevanza per i soli clienti che hanno sede legale in Campania.

Nel corso della riunione del 27 novembre 2019 u.s., la Giunta Regionale della Campania ha approvato le linee guide sui criteri e le modalità per la concessione dei contributi previsti dalla legge regionale 6 febbraio 2018, n. 1, rubricata “Norme in materia di informazione e comunicazione”.

Precisiamo che si tratta solo dell’approvazione delle linee guide, per cui ad oggi non c’è nessun bando aperto.

Per la disciplina della legge regionale 6 febbraio 2018, n. 1, rubricata “Norme in materia di informazione e comunicazione”, rimandiamo alla nostra circolare n. 11/2018.

Le linee guida approvate non novano, chiaramente, la disciplina della legge ma chiariscono alcuni profili.

I contributi saranno soggetti al regime “de minimis”. E’ interessante anche il passaggio in cui viene fissato il tempo minimo che dovrà intercorrere tra la domanda di contributi e l’avviso che è fissato in trenta giorni dalla data di pubblicazione dello stesso.

Le linee di intervento saranno 3: innovazione, tecnologia e valorizzazione dell’attività informativa (dotazione finanziaria 100.000 euro); occupazione e formazione (dotazione finanziaria 800.000 euro); comunità locali (dotazione finanziaria 100.000 euro).

Per gli interventi relativi all’occupazione, il contributo è pari ad un bonus di 8.000 euro per i nuovi assunti rispetto al 2018 con contratto a tempo indeterminato e full time e in stato di disoccupazione da almeno 6 mesi. Il bonus non è cumulabile con altri benefici e decade nell’ipotesi in cui il rapporto lavorativo venga interrotto nei successivi 24 mesi dalla data dell’assunzione. Sui costi di formazione è previso un contributo pari al 100 per cento delle spese sostenute per le attività in oggetto, con un limite di 2.000 euro a dipendente formato e un massimale complessivo di 8.000 euro.

Per gli altri tipi di intervento è previsto un contributo pari al 90 per cento dei costi sostenuti.

E’ evidente che, con particolare riferimento a quest’ultimo tipo di intervento, lo stanziamento complessivo sembra un limite davvero importante.

La procedura di valutazione sarà selettiva ed affidata ad una Commissione composta da membri designati dall’Ufficio stampa della Giunta e dal Co.re.Com.

Alleghiamo le linee guida, così come approvate.

Allegato 1 – Linee Guida

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome