Cina. Il Governo blocca Twitter

0
821

twitter1La Cina ha sbloccato l’accesso ai siti web di Twitter, Facebook e Youtube nell’area olimpica di Pechino, dove centinaia di giornalisti seguiranno il vertice dei Paesi dell’Asia/Pacifico (Apec), che si è aperto oggi e si concluderà all’inizio della prossima settimana. Lo hanno riferito reporter che si trovano sul posto. I principali siti di comunicazione sociale, oltre al motore dei ricerca Google e altri media come il New York Times e il South China Morning Post, sono inaccessibili a centinaia di milioni di internauti cinesi. L’accesso a Internet era stato liberalizzato per i giornalisti anche nel 2008, in occasione delle Olimpiadi di Pechino. In quell’occasione dirigenti cinesi tra cui l’allora capo del governo Wen Jiabao affermarono che si trattava del preludio ad una parziale liberalizzazione permanente dell’informazione. Questo non è successo. Negli anni successivi la navigazione su Internet è risultata sempre più problematica e il numero dei siti bloccati dalla Grande Muraglia di Fuoco della censura si è moltiplicato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome