Ci saranno 147 espositori italiani alla Buchmesse

0
757

Alla Buchmesse di Francoforte ci saranno 147 espositori italiani. La fiera internazionale del libro, tra i più importanti appuntamenti europei per l’editoria, si terrà tra il 19 e il 23 ottobre prossimi. L’organizzazione è stata coordinata da Spazio Italia, lo stand collettivo pensato e attuato dall’Ice-Agenzie per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane insieme all’Aie, l’associazione italiana degli editori. In Germania, ad animare la parte tricolore della Buchmesse ci saranno ben 76 editori italiani. Che potranno essere ritrovati nella Hall 4.1 agli stand F31 e H38.

L’associazione italiana degli editori ha spiegato che sarà l’ambasciatore italiano in Germania a inaugurare il padiglione italiano. Armando Varricchio taglierà il nastro, insieme al presidente Aie Ricardo Franco Levi, il 19 ottobre alle 10.15. Con loro ci sarà il direttore generale dell’Ice Roberto Luongo e Paola Passarelli, funzionaria della direzione generale Biblioteche e diritto d’autore del Ministero della Cultura e, con loro, ci sarà il ministro plenipotenziario Alessandro De Pedys, vice-dg per la diplomazia pubblica e culturale in rappresentanza del ministero per gli affari esteri.

A curare il programma di eventi saranno gli istituti culturali italiani in Germania. In occasione dell’apertura del padiglione degli “italiani” alla Buchmesse sarà presentato il rapporto 2021 sullo stato dell’editoria insieme ai dati di vendita dei primi nove mesi di quest’anno. Il presidente Aie ha affermato: “L’editoria, ma più in generale la cultura italiana può trovare in Francoforte lo strumento per farsi conoscere ancora meglio in tutta Europa e in tutto il mondo nei prossimi anni. Siamo già al lavoro per questo”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome