Cairo: «Cresceremo nel web»

0
302

Cairo Communication non aprirà a breve il capitale per l’ingresso di nuovi soci («a questi prezzi non vendo, piuttosto compro», afferma Urbano Cairo) nei prossimi 1-2 mesi tratterà con La 7 il rinnovo del contratto quale concessionaria pubblicitaria, il progetto quotidiano prosegue ma senza fretta, per il futuro punta su «una forte presenza on line». «Il titolo in Borsa negli ultimi tempi è andato non bene – spiega Cairo alla prima delle due giornate della “Star Conference” di Borsa Italiana – ma comunque meglio del settore editoriale nel suo complesso. Non ho intenzione di aumentare il flottante e a questi prezzi sono eventualmente compratore, non venditore». A proposito dell’arbitrato sulla fine, nel 2004, del rapporto con Sky, l’editore ritiene che «una conclusione potrebbe esserci entro la fine dell’anno, ma lasciamo gli arbitri fare il loro lavoro». Cairo conferma i risultati positivi della collaborazione con La 7 («in cinque anni siamo cresciuti più di tre volte, contro un aumento del mercato del 20%») e afferma che «nei prossimi 1-2 mesi ci incontreremo per rinnovare il contratto: non vedo ragioni perchè ciò non accada». Durante i lavori della conferenza in svolgimento a Milano alla quale partecipano 73 società su un totale di 83 quotate nel segmento Star, Cairo annuncia una sua prossima più massiccia presenza «sull’on line: oggi ci siamo poco, ma per un editore moderno è un settore ormai irrinunciabile». A proposito del progetto-quotidiano l’editore afferma che «Sull’eventuale prodotto sportivo ci sta lavorando Giancarlo Padovan, e lo valuteremo, per l’eventuale quotidiano popolare gli spazi forse si sono un pò ristretti, comunque Angelo Rizzoli ci lavorò diversi anni, spendendo parecchi soldi che noi al momento non investiamo, e poi non lo lanciò. Noi lo faremo se ci sarà un’idea che ci entusiasmerà», conclude Cairo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome