Benzina in casa, gravi intimidazioni al giornalista di Report

0
369

Inquietante episodio di violenza e minacce al giornalista di Report che s’è svegliato con “un lago di benzina” in casa sua, a Ostia. Federico Ruffo, giornalista Rai autore dell’inchiesta sui presunti legami tra il calcio e la malavita organizzata, ha spiegato l’accaduto in un video che ha condiviso su Facebook: “Stavo dormendo quando ho sentito un rumore da fuori, era la ciotola del cane. Il mio cane ha iniziato ad abbaiare tantissimo. Sono uscito a piedi nudi e sono scivolato su un lago di benzina. Sono caduto a terra riempendomi di benzina sulla schiena e le gambe. Poi sono uscito in giardino, sono arrivato al cancello per vedere se stessero scappando ed era pieno di benzina”. Ruffo ha presentato denuncia ai carabinieri di Ostia Antica che adesso hanno aperto un’inchiesta per far luce sull’episodio.

Anche il vicepremier Di Maio ha espresso vicinanza a Ruffo: “È inaccettabile che nel 2018 ci siano ancora degli infami che tentano di tappare la bocca a qualcuno con questo genere di minacce. Report negli anni ha portato avanti inchieste scomode, senza guardare in faccia a nessuno e noi tuteleremo sempre chi fa questo tipo di lavoro, talvolta rischiando anche la pelle. Tutta la mia solidarietà a Federico Ruffo, lo Stato è con te. Ed è bene che lo sappiano anche i vigliacchi che hanno violato casa sua e della sua famiglia”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome