Verna (Cnog): “Si apra stagione riformista anche per il giornalista”

0
444

Con Draghi si aprirà una stagione di riforme che il presidente del consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna, spera possa intervenire anche sul mondo della stampa.

In una nota, Verna ha spiegato: “Nel giorno in cui il presidente incaricato Mario Draghi incontra le parti sociali  va sollecitata una stagione di riforme anche per un potere di controllo cruciale per la democrazia com’è l’informazione. Il giornalismo ha bisogno di una complessiva attenzione al sistema: dalle regole per l’accesso all’equo compenso, la cui elusione è uno scandalo quotidiano, al rafforzamento dei poteri in tema di deontologia, anche per contrastare fake news e insulti in libertà”.

“Non può più attendere – evidenzia Verna – un intervento sulla governance della Rai per sganciare il servizio pubblico multimediale (come dovrebbe essere e come non lo è ancora) dalle ingerenze dei partiti, mentre sulla questione inaccettabile del carcere ai giornalisti si è già pronunciata, con l’Ordine nazionale costituito come parte, la Corte Costituzionale che ha fissato il termine del 21 giugno per l’indifferibile intervento del Parlamento”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome